Riflessioni

Un post di roba tipo monologo interiore avevo proprio bisogno di scrivere a briglia sciolta uh che titolo lungo ciao mamma sono blogger

Sono come Sufjan Stevens solo che al posto di dio e della natura io a motivarmi e a farmi credere ancora nella vita ho l’amore possibile, immaginato, ricambiato e la letteratura. Io ci credo veramente tanto nelle cose in cui credo e nelle cose che dico, e meno ne dico più ci credo. Dovrei indossare più spesso cappelli. I cappelli mi donano. Sono una persona molto entusiasta e spesso me lo dimentico. Me ne sono ricordata perché nella cronologia delle ricerche su Spotify ci sono un sacco di nomi e titoli digitati in maiuscolo. L’ultimo BOOSTA COSMO (bomba di pezzo, si chiama Mezzo uomo, cercatelo col maiuscolo pure voi) però attenti, subito dopo parte un pezzo psichedelico con Nek (sì, NEK) che mi lascia un po’ perplessa. A vostro rischio e pericolo buddies.Io le persone che non si vergognano di scrivere i loro più profondi desideri e debolezze su internet le invidio molto. Basta dignità, w l’oversharing. Sopratutto se è scritto bene, questo oversharing. Fate bene cazzo tirate fuori tutto quello che vi ammazza tiratelo fuori e ammazzatelo voi. Black Mirror pensavo fosse quello con l’attrice mega brava che interpreta tutti i personaggi che ci fate i memi sopra e sperate vinca i premi e uno dei personaggi che interpreta ha dei capelli biondi terribili crespissimi che io empatizzo molto perché amica ci sono anche io i capelli sono una trappola del demonio se non avessi un cranio stranissimo e se mi sentissi abbastanza forte da sopportare tutte le vostre battute terribili su Eleven me li raserei anche domani. Dio santo che sollievo scrivere così un po’ sbarazzina (che parola terribile sbarazzina, è come sdrammatizzare usato quando si parla di vestiti, brrrr) sto scrivendo la tesi da un mese, ci ho messo un po’ a entrare nel mood, adesso vado abbastanza veloce però sapete è una tesi di lettere devo pensare a ogni parola metterla al posto giusto non posso permettermi di andare così a caso come sto facendo adesso anche se certe volte lo faccio e poi sistemo tutto il giorno dopo, ci dormo su. Anche adesso dovrei dormirci su, così domani sistemo il terzo capitolo. Ultimamente penso spesso al fatto che c’è una possibilità concreta che un sacco di mie amiche (un sacco=2) mi diano buca per la laurea ma sapete cosa? Nonna se non ha altri impegni è disposta a spararsi 16 ore di autobus per esserci (ha paura dell’aereo) quindi non me ne frega assolutamente una sega, ecco. Amiche io vi voglio bene, ma la nonna è la nonna. Oh ma che figata sono le instagram stories? Tirano fuori proprio la curiosità becera della gente. Persone che non ti hanno messo mai un like vi cascassero i pollici maledetti taccagni di felicità che poi non si perdono un post VI VEDO MALEDETTI PETTEGOLI no cioè guardatele pure le storie però ecco pure un po’ di apprezzamento ai selfie non farebbe male schifosi siete i dissenatori della mia vita. Che noia questa storia delle elezioni americane? Sì lo so è irresponsabile ci riguarda tutti ma quanto durano mi sembrano anni che vedo memi su Donald Trump colore quelle patatine radioattive americane che vorrei mangiare tantissimo anche adesso anche quelle super piccanti che sono la digievoluzione delle fonzies. Sapete che vi dico, quel pezzo di Boosta e Nek non è nemmeno così male. Devo fare pipì.

Annunci
Standard